Se cadrò vittima… | Istruzioni a amici, conoscenti e parenti

siccome il terrorismo non è terrore se non pesca nel mucchio, ci tengo a lasciare pubblicamente istruzioni in caso in cui io debba cadere vittima di un islamista / terrorista a caso; eventualità remotissima, sarebbe più facile che io avendo per caso remotissimo giocato e avendo vinto al Superenalotto per caso ancor più remoto vi saluti da un castello a caso dalle Alpi austriache…, ma tant’è. soprattutto perché se vincessi una cifrona saprei cosa fare e non avrei bisogno del consiglio di alcuno, ma se morissi ci tengo a che voi o chiunque altro non facciate un uso sbagliato della mia morte.

vado quindi a elencare le istruzioni, poche, semplici e chiare, inequivocabili nel caso in cui io cada vittima di terroristi:

1 chiudete subito ogni mio account social (FB/TWITTER/GOOGLE+) lascio le password a persone fidate della mia cerchia.

2 date a quei rifiuti della società chiamati giornalisti una mia foto possibilmente sconcia e impresentabile, non voglio essere l’ennesima “faccia di bravo ragazzo stroncato dalla barbarie”, che abbiano – se devono avere un materiale del cazzo per i loro servizi del cazzo.

3 rifiutatevi di lasciare alcun commento su di me ai giornalisti. dato che in vita ho sempre considerato la loro categoria professionale come una roba anni luce peggiore della merda dei maiali, non ha senso che essi si faccciano belli o campino con il mio vissuto, le mie opinioni, la mia vita, il mio ricordo. NIENTE DEVE ESSERE DETTO SU DI ME. se volete sfogarvi raccontando quanto state male a sapermi spappolato sotto un furgone islamista o altro… liberi ma non azzardatevi a dire una parola su di me a simili sciacalli e parassiti della società. non una confidenza, non un aneddoto: NIENTE DI NIENTE.

4 non usatemi come mezzo di propaganda politica al di fuori della cerchia delle persone che politicamente la pensano come me. non sarà la mia morte a convincere uno, dieci, cento, mille cretini a rinsavire su cose serie come politica, società, e il futuro dell’uomo indoeuropeo. né desidero che l’altra categoria di parassiti farabutti – i politici – possano usarmi come esempio o monito per le loro porcherie.

direi che in linea di massima basta e avanza.

in fede Furio Detti, Bientina lì 18 agosto 2017

Lascia un commento