mentre nevica palta

Aggiornamento dell'ultimo minuto
Leggo che il segretario del sindacato di polizia Coisp, Franco Maccari, ha querelato la sorella di Cucchi, morto (indovinate come?) in galera. Il Coisp è anche quel bel sindacato che ha avuto la piacevolezza e il coraggio di dimostrare sotto casa della signora Aldrovandi a Ferraral, la madre del ragazzo massacrato dalle divise (tutte a piede libero adesso). Come dire: cosa significa l'attualità della poesia!

 

 

Una poesia dedicata a certe "situazioni" da social web. Le quali spiegano meglio di ogni trattato filosofico perché il male è destinato sempre a crescere e il peggio non conosce sosta. postata per l'iniziativa "Il Giorno della Memoria" su 20lines.

 

se chiedi perché la palta resta grigia
incessante, tenace
nel suo abbraccio colloso
chiedilo a chi si sente offeso
dalla coerenza
che sempre meno lampeggia
sempre più osteggiata
dal primo immobile sublunare
della commozione a comando
dell'indignazione a nolo.

 

chiedilo a ogni animale
solo
che muore la sua piccola morte
sotto la rugiada scesa
con le ultime stelle
al mattatoio rigido di corpi
brinati a sangue
alla musica che riempie le orecchie
e adesca i pensieri con caramelle fetide
vi chiaverà i figli
e ne vorrete ancora.

 

chiedilo al bravo minchione commosso
all'artista impegnato
che scrive, disegna, modella
e si vanta poi come tutti
d'andare dove tutti vanno.
chiedigli quanto gli rompono i coglioni certi matti
ossessivi e maleducati abbastanza
da far notare pacate realtà
dietro gli specchi.

 

chiedilo alla rabbia
che li scatena
risentiti e offesi
alla mitraglia:
la moderazione è una mazza chiodata.
al fanatico grida chi spalanca il gas.

il primo è chi non vede
con gli occhi spalancati
è lui che lascia
la merda accumularsi
è lui che liquida sorridendo l'eccidio
mentre si sente proprio così coinvolto
e si trastulla
col soldino che batte nella cassa.
e l'animaccia in cielo.

 

chiedilo a chi ha già deciso che non vale la pena giocarsi
il rispetto dei molti
fosse per lui afferrerebbe
un carboncino d'Auschwitz e scriverebbe
"Mai più i lager"
sorriderebbe persino agli operai e ai soldati
che ne fabbricano altri
di più ingegnosi e grandi.
alla TV
non gli hanno detto d'incazzarsi.

ma col fanatismo
dei matti aggressivi
estremisti
inopportuni
polemici, arroganti, cacacazzi
lo trovate che si risente a ogni ora
come una zitella col marchese
trovate sessista la cosa?
insultante una grandissima tragedia?
è osceno il palco
o è sconcia la commedia?

chiedilo alla legge del profitto
santa madre dell'orinatoio
profumatissimo e perbene
che per esempio si turba
di certi parlamentari che non sanno
che imbastir volgarate.
dopo anni di delazioni, bombemafia, farabutti, polizia e torture
si è persa persino la decenza
il rispetto parlamentare, il protocollo.

chiedilo al prossimo
a cui spezzano il collo.
chiedilo a chi si smalta
mentre nevica palta.

Lascia un commento